Truffa il parroco e si fa versare 3800 euro sulla postepay "per ottenere il finanziamento della Regione"

Un siciliano è stato denunciato dai carabinieri della compagnia di Atessa: aveva raggirato il parroco di Scerni che ha poi denunciato l'episodio

I carabinieri della compagnia di Atessa hanno rintracciato e denunciato un uomo originario della Sicilia accusato di aver truffato il parroco emerito di Scerni. Secondo quando ricostruito, l'uomo avrebbe contattato più volte l'anziano sacerdote presentandogli la possibilità di ottenere un finanziamento dalla Regione. All'ennesima telefonata è riuscito a convincerlo e a farsi versare sulla postepay la somma di 3.800 euro finalizzata ad avere il sussidio,

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Resosi successivamente conto di essere stato raggirato, il parroco si è rivolto ai carabinieri e ha sporto denuncia. In breve i militari, guidati dal comandante Ruffini, sono riusciti a risalire all'identità del truffatore, che è stato denunciato. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un male si è portato via il tenente Nicola Di Biase, aveva solo 27 anni

  • Si è spento Giuseppe Sigismondi, titolare della storica tabaccheria lungo corso Marrucino

  • Bimbo di 3 anni investito mentre attraversa la strada con la mamma: panico a Chieti Scalo

  • A fuoco chiosco in piazza Garibaldi nella notte

  • Morì all'improvviso durante l'emergenza sanitaria: una messa per ricordare l'autista della Croce Gialla Cocco

  • Speleologi bloccati nella grotta a Roccamorice: trovato morto il terzo, un geologo dello Speleo club di Chieti

Torna su
ChietiToday è in caricamento