Cronaca

Polizza online ma il sito di comparazione dei prezzi è falso: denunciati due truffatori

Dopo aver effettuato il pagamento, la vittima aveva ricevuto su Whatsapp il certificato di assicurazione e la carta verde senza ricevere mai i contrassegni originali

Due pregiudicati, residenti rispettivamente in Sicilia e Campania, sono stati denunciati ieri dalla terza sezione Reati contro il Patrimonio della Squadra Mobile di Chieti in quanto ritenuti responsabili, in concorso con altri, del reato di truffa aggravata.

Questi i fatti: nel luglio scorso un cittadino si era rivolto alla Questura di Chieti sporgendo querela e denunciando di aver stipulato un contratto di assicurazione r.c. su un mezzo, tramite ricerca un popolare sito internet che pubblicizza polizze di diverse compagnie assicurative. Dopo aver selezionato via internet la polizza più confacente, peraltro relativa ad una nota ed affidabile compagnia assicurativa, l’uomo viene contattato da un soggetto qualificatosi quale funzionario appartenente alla compagnia assicurativa stessa, il quale gli propone un ulteriore sconto sul costo della polizza.

Proposta accettata ma, dopo aver effettuato il pagamento, la vittima riceve esclusivamente su Whatsapp il certificato di assicurazione e la carta verde tuttavia senza ricevere mai i contrassegni originali. Passati alcuni giorni si accorge  che sia il certificato di assicurazione che la carta verde sono falsi e che il suo veicolo non risulta assicurato.    

L’attività di indagine ha consentito di individuare le persone che hanno effettuato la telefonata e che hanno incassato il denaro relativo alla truffa e di accertare che il sito di comparazione dei prezzi consultato dal denunciante era soltanto simile nel logo a quello originale.   

I due deferiti alla Procura della Repubblica di Chieti  si sono resi responsabili dello stesso tipo di reato sul territorio nazionale.   
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Polizza online ma il sito di comparazione dei prezzi è falso: denunciati due truffatori

ChietiToday è in caricamento