menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Pishing", denunciati in due: avevano spillato 650 euro dalla postepay di un uomo di Bomba

I due giovani erano riusciti a prelevare la somma dalla carta prepagata della vittima reinvestendo poi il denaro in scommesse online attraverso conti correnti di gioco a loro intestati

Identificati e denunciati a Bomba, gli autori di una truffa via internet, il ‘pishing’, avvenuta ai danni di un 36enne del posto.

Come accertato dai carabinieri i due truffatori, un 25enne di Torino e una 26enne romena, erano riusciti a prelevare la somma di 650 euro dalla carta prepagata postepay della vittima reinvestendo poi il denaro in scommesse online attraverso conti correnti di gioco a loro intestati.

L’indagine è scaturita dalla denuncia della vittima accortasi dell’ammanco di denaro dalla sua carta di credito prepagata.

Il pishing è un tipo di truffa attraverso la quale un aggressore cerca di ingannare la vittima convincendola a fornire informazioni personali sensibili: per fare questo vengono inviati  in modo casuale messaggi di posta elettronica che imitano, nella forma e nel colore, la grafica di siti bancari o postali, al fine di ottenere dalle vittime la password di accesso al conto corrente, le password che autorizzano i pagamenti oppure il numero della carta di credito.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

È scomparso a 30 anni l'imprenditore della movida Ivan Vaccaro

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento