rotate-mobile
Sabato, 2 Luglio 2022
Cronaca San Giovanni Teatino

Si fingono impiegati comunali per introdursi in casa e rubare, invito a tenere alta la guardia a San Giovanni Teatino

Il sindaco Di Clemente mette in allarme, spiegando che dal Comune non sono previste visite a domicilio per accertarsi delle condizioni di salute dei cittadini

Allarme truffa a San Giovanni Teatino, dove è il sindaco, Giorgio Di Clemente, a mettere in guardia i suoi concittadini dopo quello che è accaduto oggi pomeriggio. 

Come raccontato dallo stesso primo cittadino, in pieno centro città, è una donna è stata derubata con il solito vecchio trucco dei falsi impiegati comunali. 

Una donna e due uomini hanno bussato a casa della signora, dicendole di dover compiere accertamenti sulle sue condizioni di salute. Lei si è fidata e li ha fatti entrare, ma i tre malviventi, con un raggiro, sono riusciti a sottrrarre alcuni oggetti di valore e a far perdere le proprie tracce. Le forze dell'ordine sono già state avvisate e stanno indagando sull'accaduto. 

Il sindaco, dal canto suo, "invita tutti alla massima prudenza e ricorda che nessun impiegato comunale viene inviato nelle abitazioni dei cittadini per indagini simili. In caso di persone sospette che si presentano con una motivazione simile nelle abitazione private, l’invito e’ sempre quello di allertare subito polizia o carabinieri". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si fingono impiegati comunali per introdursi in casa e rubare, invito a tenere alta la guardia a San Giovanni Teatino

ChietiToday è in caricamento