rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Cronaca

Raggirano un'anziana del Chietino e si fanno dare oro e denaro: arrestati durante un controllo in autostrada

Fermati sulla A1 dalla polizia stradale. Si erano presentati a casa di una donna fingendo di essere rispettivamente un avvocato e un carabiniere che stavano indagando sul figlio

Si erano impossessati di oro, denaro e altri oggetti di valore raggirando un'anziana donna della provincia di Chieti, ma sono stati fermati lungo la A/1 a Cassino e arrestati dagli agenti della polizia stradale.

I due truffatori viaggiavano in direzione Napoli su una Opel Corsa: al momento del controllo sono apparsi nervosi e questo ha spinto gli operatori della stradale di Cassino ad effettuare accertamenti più accurati. Sotto il sedile, lato conducente, è stata trovata una pochette con numerosi monili in oro, orologi e denaro insieme ad una busta di un noto marchio di elettrodomestici con all'interno due Iphone 13 sigillati con il relativo scontrino fiscale di acquisto, effettuato in un negozio in provincia di Chieti.

Dalle verifiche è emerso che i due si erano impossessati degli oggetti grazie a un raggiro nei confronti di una donna. Come ricostruisce FrosinoneToday, i due dopo una telefonata si erano presentati a casa dell'anziana sostenendo di essere rispettivamente un avvocato e un carabiniere che stavano indagando sul figlio. I loro modi convincenti e le parole usate hanno indotto la poveretta, che temeva l'arresto del congiunto, a consegnare tutto ciò che di prezioso aveva in casa in cambio dell'immediato rilascio. 

I fermati, di cui uno dei due riconosciuto come il fantomatico avvocato, sono finiti agli arresti domiciliari, come disposto dalla procura di Cassino.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Raggirano un'anziana del Chietino e si fanno dare oro e denaro: arrestati durante un controllo in autostrada

ChietiToday è in caricamento