rotate-mobile
Domenica, 28 Novembre 2021
Cronaca Archi

Truffa dei cinquanta euro ai negozianti: denunciata una coppia di Montesilvano

Denunciati un 28enne e una 43enne ad Archi. La tecnica utilizzata consisteva nel confondere la cassiera del negozio preso di mira e riuscire a impossessarsi di 50 euro senza che questa se ne rendesse conto

Una coppia di truffatori di Montesilvano, un giovane di 28 anni e una donna di 43, è stata denunciata dai carabinieri della stazione di Archi dopo essere stata fermata a Tornareccio mentre si apprestava a mettere a segno un’altra truffa ai danni di un negozio del luogo.

Poco prima i due avevano raggirato la proprietaria di un panificio di Archi riuscendo a sottrarle 50 euro.

A mettere i militari sulle tracce dei due è stata la titolare di un altro esercizio commerciale che, poche settimane prima, era stata vittima dei due: la donna li ha riconosciuti proprio mentre questi uscivano dal panificio di Archi e, dopo aver verificato con la commessa del negozio, ignara del raggiro, l’effettiva mancanza di denaro dal registratore di cassa, ha subito allarmato i carabinieri.

La tecnica utilizzata dai due consisteva nel confondere la cassiera del negozio preso di mira e riuscire a impossessarsi di 50 euro senza che lei se ne rendesse conto. Per fare questo i due acquistavano degli oggetti del valore di pochi euro e pagandoli con una banconota da 100 euro, a questo punto uno dei due chiedeva alla cassiera di cambiare due banconote da 20 euro e una da 10 con una banconota da cinquanta euro. Ma durante lo scambio di soldi, l’altro truffatore chiedeva di avere in dietro la banconota da 100 euro e porgeva alla cassiera un’ ulteriore banconota da cinquanta euro. La cassiera quindi restituiva la banconota da cento euro alla coppia e prendeva quella da cinquanta ma, così facendo, non si rendeva conto di aver dato ai due individui 150 euro ricevendone indietro solo 100.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Truffa dei cinquanta euro ai negozianti: denunciata una coppia di Montesilvano

ChietiToday è in caricamento