menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ennesima truffa a un'anziana: due finti carabinieri le portano via 3mila euro

I malviventi si sono finti militari dell'Arma in borghese, inventando di dover controllare i numeri di serie delle banconote. Le forze dell'ordine raccomandano di non aprire la porta e, nel dubbio, contattare 112 o 113

Ennesimo caso di truffa a una persona anziana, nel centro di Chieti. I malfattori le pensano proprio tutte e nell'ultimo episodio, che risale a martedì pomeriggio, in due hanno suonato a casa di una signora di 80 anni, in via Martiri Lancianesi, spiegando di essere carabinieri in borghese, qualificandosi come maresciallo e brigadiere.

La nonnina si è fidata e ha aperto la porta. I due si sono accomodati e, nel giro di pochi minuti, sono riusciti a impossessarsi di 3mila euro in contanti, per poi fuggire. Quando la signora ha capito di essere stata raggirata, non le è rimasto che rivolgersi alla figlia e poi ai carabinieri, quelli veri, per raccontare la sua disavventura causata da persone senza scrupoli. 

Secondo la sua testimonianza, i due uomini avevano fra i 40 e i 45 anni, corporatura normale, e parlavano italiano senza particolari inflessioni dialettali. Sono riusciti a impossessarsi dei soldi con la scusa di controllare i numeri di serie delle banconote. 

Episodi del genere, purtroppo, sono sempre più frequenti. Le forze dell'ordine raccomandano di non aprire la porta a persone estranee e, nel dubbio, chiamare sempre il 112 o il 113 per evitare problemi. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Scende l'Rt e Marsilio è fiducioso: "L'Abruzzo non sarà tutto rosso"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento