Cronaca

Trovato morto in casa a 41 anni, disposta l'autopsia per chiarire le cause

Potrebbero essere stati un malore o un'overdose a uccidere L.M., di Orsogna, che era in cura al Sert di Ortona. L'allarme lanciato da alcuni familiari, che non lo sentivano da 24 ore

Un operaio di 41 anni, L.M., è stato trovato senza vita nella sua casa, a Orsogna, dove viveva solo. A dare l'allarme sono stati alcuni parenti, che non lo sentivano da 24 ore e hanno deciso di chiamare i carabinieri. I militari hanno poi contattato i vigili del fuoco per far aprire la porta d'ingresso dell'abitazione e sul posto è intervenuta anche un'ambulanza del 118, ma l'uomo era già morto, disteso sul pavimento della camera da letto. 

In casa sono state trovate tracce di sangue, verosimilmente legate alla caduta. Al momento non è chiaro se la morte sia stata causata da un malore improvviso o da un'overdose. L'uomo era in cura al Sert di Ortona e sembrerebbe che in casa siano state trovate tracce di droga. Il sostituto procuratore della Repubblica di Chieti Marika Ponziani ha disposto l’autopsia per chiarire la causa della morte. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trovato morto in casa a 41 anni, disposta l'autopsia per chiarire le cause

ChietiToday è in caricamento