A piedi da Castilenti a Torino di Sangro: ritrovato Biagio Cacciatore, scomparso quattro giorni fa

I carabinieri hanno rintracciato il 46enne di Castilenti mentre vagava senza meta sul lungomare. Trovato grazie alla segnalazione di un passante

E' stato ritrovato grazie alla segnalazione di un passante che lo ha riconosciuto Biagio Cacciatore, l’uomo scomparso da alcuni giorni da Castilenti in provincia di Teramo. I carabinieri della stazione di Fossacesia lo hanno rintracciato mentre vagava senza una meta precisa sul lungomare della Borgata Marina di Torino di Sangro.

Quarantasei anni, agricoltore, non nuovo a tali gesti da tre giorni forze dell’ordine, vigili del fuoco, soccorso alpino e volontari lo cercavano ininterrottamente nel teramano.

Cacciatore, poco prima dell’ora di pranzo, era stato notato dal passante che ha informato tramite il 112 la centrale operativa della compagnia carabinieri di Ortona. Ai militari, che hanno impiegato più di un’ora per rintracciare l’uomo, nonostante le indicazioni fornite dal testimone, Biagio Cacciatore, che era privo di documenti, non ha nascosto la sua identità ed ha confermato di essersi allontanato da alcuni giorni dalla propria abitazione e di aver camminato a piedi fino a Torino di Sangro dormendo in ricoveri di fortuna, come alcune baracche trovate lungo il suo cammino e mangiando piccoli snack acquistati con i pochi spiccioli a disposizione.

L’uomo, apparso in buone condizioni di salute, dopo essere stato visitato dai sanitari del 118, che hanno escluso problemi di natura fisica, è stato accompagnato in caserma dell’Arma a Fossacesia perrifocillarsi e riprendersi dalle fatiche e dal freddo patito con le temperature di questi giorni.

Nel primo pomeriggio i familiari lo hanno raggiunto e convinto a tornare a casa.

...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sentenza storica per gli ex militari transitati all'impiego civile: accolta la tesi del legale teatino Pierluigi Abrugiati

  • Lutto nella sanità abruzzese: si è spenta la dottoressa Mariangela Bellisario

  • Un abruzzese nell'inferno di Wuahn in quarantena per il virus cinese

  • L'infermiere era costretto a mansioni da Oss: condannata l'azienda sanitaria

  • Coronavirus: la circolare del Ministero della Salute per non contrarre il virus cinese

  • In tribunale con gli screenshots delle conversazioni della moglie per provare il tradimento ma viene denunciato

Torna su
ChietiToday è in caricamento