menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Troppi straordinari": sei giorni di sciopero alla Sevel

Per domani l'astensione proclamata dalla Fiom, che spiega: "I lavoratori continuano a subire convocazioni forzose al sabato ed alla domenica a ripetizione"

Troppi straordinari alla Sevel di Atessa dove proseguono gli scioperi indetti dai sindacati nei fine settimana.

L'Unione Sindacale Italiana della provincia di Chieti appoggia lo sciopero indetto nelle quattro giornate di straordinario (sabato 5 e 26 maggio e domenica 6 e 20 maggio e nelle giornate di sabato 12 e 19 maggio). La stessa denuncia che in fabbrica sarebbe ormai consuetudine superare il muro delle 40 ore settimanali ed evidenzia anche i problemi relativi al nuovo contratto voluto fortemente dalla FCA dove stata inserita la voce recupero.

Intanto per domani, sabato 12 maggio, la Fiom ha proclamato lo sciopero per l'intero turno lavorativo.

"Continuiamo a subire convocazioni forzose al sabato ed alla domenica a ripetizione, a maggio, addirittura, quattro sabati e due domeniche in fabbrica. Una politica aziendale per nulla condivisibile - denuncia il segretario Davide Labbrozzi - Quattro di straordinario e due di recupero, inaccettabile!

Ci cadono addosso straordinari su straordinari, recuperi su recuperi, non c’è discussione, non c’è confronto, manca la più semplice disponibilità a comprendere che le lavoratrici ed i lavoratori hanno delle esigenze sociali e fisiche alle quali rispondere. La stanchezza fisica e mentale è divenuta devastante, i nostri corpi ci chiedono di poter riposare, inoltre, le nostre famiglie vorrebbero la nostra presenza a casa. La Fiom pretende di discutere di tutto questo, ma in Sevel non si tratta, si ricevono informazioni e basta".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus: oggi 196 nuovi positivi e 441 guariti in Abruzzo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento