Tribunali chiusi: rinviate le udienze di separazioni e divorzi, problemi per il mantenimento e le visite dei papà

L'emergenza Coronavirus che ha imposto lo stop alla giustizia provoca a catena una serie di problemi sui coniugi che si stanno separando

Il blocco nei tribunali sta creando difficoltà nell'ambito di situazioni familiari dove ci sono divorzi e separazioni da formalizzare. Accade anche a Chieti, dove, al momento, le udienze sono bloccate fino al 15 aprile, a meno di ulteriori proroghe: le udienze di separazione e divorzio, dunque, sono rinviate dopo quella data.

Un disagio per molte famiglie perché, come spiega l'avvocato teatino Monica D'Amico all'Ansa, causa "una serie di problemi pratici sui versamenti figli perché molte persone hanno difficoltà ad avere introiti, visto che in queste settimane numerose attività vivono con i 600 euro al mese stabiliti dal Governo e se non ci sono soldi da parte è difficile tenere fede agli impegni".

Altra criticità sono le visite ai figli, "un diritto che non è ostacolato dal decreto ma dalla gestione concreta e quotidiana: molte madri non danno il permesso ai bambini di uscire e i papà, pur con tutte le cautele del caso, hanno dovuto rinunciare a incontrarli. Si tratta di situazioni che, alla fine, vengono risolte più con il buon senso che con il diritto".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Con il nostro staff di psicologi e assistenti sociali convenzionati contattiamo i nostri utenti - spiega Fabio Erro, vice presidente della onlus 'Sono Papà' di Chieti - Con i tribunali fermi, ci sono situazioni pendenti particolarmente difficili, come le convivenze delle coppie che si stanno separando, ma sono costrette a restare a casa. Soprattutto quando ci sono i figli, cerchiamo di far capire che occorre dialogare e mantenere l'equilibrio, e fino ad ora abbiamo riscontrato una grande disponibilità da parte delle coppie".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Pantafica, lo spaventoso spettro notturno secondo la credenze popolare abruzzese

  • Comunali Chieti: exit poll e prime proiezioni

  • DIRETTA - Elezioni comunali 2020: inizia lo spoglio a Chieti

  • Chieti sceglie il nuovo sindaco: ha votato il 67,87%, più del 2015 - LA DIRETTA

  • Coronavirus: 54 nuovi casi in Abruzzo, la maggior parte in provincia di Chieti e c'è anche un morto

  • Il Comune di Atessa assume 5 impiegati a tempo indeterminato: bando e scadenza

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ChietiToday è in caricamento