Domenica, 17 Ottobre 2021
Cronaca Lanciano

Trasporto pubblico, Il tribunale del Consumatore: "TUA S.p.A. faccia qualcosa per i pendolari"

L'associazione dei consumatori chiede un'azione per migliorare il servizio di trasporto

La segreteria regionale del Tribunale del Consumatore, presieduta da Roberto Rosa, torna a denunciare la situazione che i pendolari di Lanciano, sono costretti a subire in merito al trasporto pubblico gestito dalla TUA S.p.A per le linee pullman e da parte della RFI per la linea ferroviaria abruzzese.

“Già ad inizio anno – spiega il responsabile regionale Roberto Rosa - denunciammo il problema dei tagliandi presso le rivendite autorizzate dislocate sulla regione e la stessa TUA S.p.A. per il tramite Dott.ssa Torrelli membro del C.d.A. assicurò che il problema sarebbe stato risolto in tempi stretti”. Oggi, a distanza di pochi mesi dalla nostra pubblica presa di posizione, ci vediamo costretti ancora una volta a scendere nuovamente a sostegno degli utenti delle zone di Lanciano, criticando in maniera decisa l’operativa in termini di erogazione del servizio pubblico di trasporto da parte sia della TUA S.p.A. , che da parte della RFI  in quanto, riteniamo che in qualità di gestori del trasporto pubblico abruzzese, sia per quanto riguarda il trasporto su gomma che ferroviario, debbano essere garanti di andare incontro alle istanze provenienti dai fruitori del servizio. “

Il Tribunale del Consumatore denuncia la carenza di treni, collegamenti e servizi.

"La segreteria Regionale, per le ragioni sopra esposte, rivolge un invito al Sottosegretario alla Presidenza della giunta regionale Umberto D’Annuntiis con delega Trasporti pubblici locali, affinché convochi urgentemente un incontro con i vertici della TUA S.p.A. e della RFI oltre che una delegazione dei pendolari di Lanciano, al fine di poter intraprendere un percorso che possa risolvere in maniera definitiva le problematiche che gli stessi, loro malgrado, sono costretti a fronteggiare quotidianamente per poter raggiungere il posto di lavoro e contestualmente rientrare nelle proprie abitazione".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trasporto pubblico, Il tribunale del Consumatore: "TUA S.p.A. faccia qualcosa per i pendolari"

ChietiToday è in caricamento