Cronaca

Trasfusione infetta: 103 mila euro di risarcimento a un anziano

I fatti risalgono al 1983 quando l'uomo, un 85enne di Torre de' Passeri, subì un'emotrasfusione all'ospedale 'SS. Annunziata' di Chieti. L'anziano ha vinto la causa

La Asl di Chieti e il ministero della Salute devono 103 mila euro di risarcimento a un uomo di 85 anni di Torre de' Passeri per una trasfusione infetta.

L'anziano, trentadue anni fa, in seguito a un'emotrasfusione all'ospedale di Chieti, contrasse l'epatite C. Le responsabilità vennero accertate nel 2004 dalla Commissione medico ospedaliera, tre anni dopo iniziò il processo per l'ottenimento di un risarcimento.

Successivamente è arrivata la sentenza del tribunale dell'Aquila. Metà della cifra é stata regolarmente liquidata da Assicurazioni Generali, per conto della Asl di Chieti, l'altra metà é ancora bloccata.

L'85enne ha chiesto il pignoramento dei fondi del ministero della Salute presso la Banca d'Italia.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trasfusione infetta: 103 mila euro di risarcimento a un anziano

ChietiToday è in caricamento