rotate-mobile
Domenica, 5 Dicembre 2021
Cronaca

Transiberiana d'Italia: corsa straordinaria di Pasqua

Transiberiana d'Italia: dopo un 2015 con oltre 9000 viaggiatori e tanti treni storici alla scoperta della Majella e dell'Appennino, nuove iniziative in programma a partire da quella prevista per le festività pasquali, con una corsa sabato 26 marzo, in partenza da Sulmona e con arrivo a Barrea in occasione della suggestiva Passione Vivente tra le vie del centro storico.

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ChietiToday

Archiviato il 2015 con oltre 9000 viaggiatori provenienti da tutta Italia e dall'estero e dopo la IX Giornata Nazionale delle Ferrovie Non Dimenticate che ha avuto come evento capofila nazionale proprio la "Transiberiana d'Italia", torna il treno storico sugli antichi binari che attraversano il Parco Nazionale della Majella con una speciale partenza da Sulmona per sabato 26 marzo, organizzata da Fondazione FS Italiane & l'associazione di volontariato Le Rotaie, composta esclusivamente da ragazzi abruzzesi e molisani.

L'evento si inserisce nel mezzo della serie di manifestazioni previste nel capoluogo peligno per le festività pasquali, con gli appuntamenti dedicati alla Settimana Santa che rendono tradizionalmente Sulmona una delle mete italiane più suggestive da visitare ed in cui soggiornare.


La partenza con il treno storico del sabato santo darà la possibilità ai turisti di viaggiare a bordo delle carrozze d'epoca tra le vallate e gli altipiani dell'Appennino, raggiungendo l'incantevole ed antico borgo di Barrea adagiato sull'omonimo lago, in pieno Parco Nazionale d'Abruzzo, in occasione della rappresentazione della Passione Vivente tra le vie del centro storico, con oltre 150 figuranti. La partenza è fissata alle ore 11:00 con rientro a Sulmona in serata.
Per informazioni e prenotazioni è possibile contattare l'associazione Le Rotaie: prenotazioni@lerotaie.com e 3400906221.

Continua quindi per l'associazione Le Rotaie la promozione del territorio grazie alla mobilità dolce e sostenibile del progetto nazionale Binari Senza Tempo della Fondazione FS Italiane, che ha ormai reso l'esperienza dei treni storici sulla ferrovia Sulmona-Carpinone-Isernia una realtà a beneficio dell'intera area, prodotto di punta dell'offerta turistica in tutta la regione senza alcun tipo di contributo pubblico né sponsor privato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Transiberiana d'Italia: corsa straordinaria di Pasqua

ChietiToday è in caricamento