Domenica, 17 Ottobre 2021
Cronaca Lanciano

Traffico di auto tra Italia e Bulgaria. 10 indagati tra Lanciano e Ortona

La polizia stradale Lanciano sta indagando su un'organizzazione dedita al traffico illecito di auto con la Bulgaria: recuperate centinaia di targhe, coinvolte concessionarie del posto

Venticinque perquisizioni effettuate ieri dalla Polizia stradale di Lanciano che, coadiuvata da altri distaccamenti regionali e su disposizione della Procura di Chieti, sta indagando su un'associazione per delinquere finalizzata alla truffa ai danni dello Stato riguardante un traffico illecito di auto tra la Bulgaria e l'Italia.

Ci sono una decina di indagati residenti tra Lanciano e Ortona: avrebbero creato un'organizzazione per trasferire illegalmente auto poste sotto sequestro dall'Italia alla Bulgaria: paese dove è particolarmente conveniente dal punto di vista economico immatricolare auto in quanto si è esenti dal pagamento del bollo e l’assicurazione costa meno che in Italia.

Gli agenti nei giorni scorsi hanno sequestrato un tir che stava partendo alla volta della Bulgaria con un carico di auto. Sono state recuperate circa un centinaio di targhe di auto finite o che stavano per finire in Bulgaria.

Tra le indagini, ancora in corso, figurerebbero anche nomi di titolari di alcune concessionarie auto della zona tra Lanciano e Ortona. L'organizzazione avrebbe truffato anche delle aziende del nord Italia acquistando e non pagando gruppi di continuità elettrica e condizionatori, rivenduti in provincia di Chieti.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Traffico di auto tra Italia e Bulgaria. 10 indagati tra Lanciano e Ortona

ChietiToday è in caricamento