Cronaca

Torrevecchia, il presidente Chiodi saluta i neo maggiorenni

A Torrevecchia per l"Cittadino anch'io" a cerimonia di accoglienza dei diciottenni. Ogni diciottenne ha ricevuto dal Sindaco Katja Baboro, coadiuvata dal Presidente Chiodi e dal Presidente Di Giuseppantonio, una copia della Costituzione Italiana

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ChietiToday

Domenica 1° dicembre si è svolta la quinta edizione di "Cittadino anch'io", una manifestazione rivolta ai nuovi maggiorenni, quest'anno dedicata ai nati del 1995.

Con il compimento dei 18 anni si entra a pieno titolo nel mondo dei "cittadini" con l'assunzione completa di diritti e doveri e così l'Amministrazione comunale nel 2009 ha pensato di istituire questa "festa di accoglienza" dei nuovi diciottenni per renderli, almeno per un giorno, protagonisti della vita della propria comunità. Lo scopo dell'iniziativa è anche quello di favorire l'incontro tra i giovani e le istituzioni, un avvicinamento necessario in un mondo che ha bisogno di idee ed energie nuove. E nell'occasione della quinta edizione della manifestazione, sia i diciottenni che il pubblico presente hanno avuto modo, in un crescendo di partecipazione, di dialogare direttamente con il Presidente della Regione Gianni Chiodi, ospite insieme al Presidente della Provincia Enrico Di Giuseppantonio, agli Assessori regionali Federica Carpineta e Mauro Febbo e al Consigliere provinciale Luigi D'Alonzo. Presente anche il mondo della scuola rappresentata dalla Vicepreside dell'Istituto Comprensivo di Ripa Teatina (di cui fanno parte le scuole di Torrevecchia) Antonella Dezi.

La cerimonia, che si è svolta presso il Palazzo dei Baroni Valignani, è stata momento di incontro, di dialogo e di crescita. Ogni diciottenne ha ricevuto dal Sindaco Katja Baboro, coadiuvata dal Presidente Chiodi e dal Presidente Di Giuseppantonio, una copia della Costituzione Italiana e, per chi non ne era ancora in possesso, anche la tessera elettorale per poter esprimere il diritto di voto. In seguito il momento solenne con l'ascolto dell'Inno di Mameli, quindi l'intervento delle autorità che, oltre a rivolgere un augurio ai neocittadini, hanno proposto importanti spunti di riflessione sul significato dell'essere cittadino e sulla nostra Carta costituzionale.

Il Sindaco,

avv. Katja Baboro

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Torrevecchia, il presidente Chiodi saluta i neo maggiorenni

ChietiToday è in caricamento