rotate-mobile
Domenica, 28 Novembre 2021
Cronaca Torrevecchia Teatina

Torrevecchia, minacce agli operai e turni massacranti: nei guai due imprenditori

Il tribunale di Chieti li ha condannati a 6 anni di reclusione e a 6mila euro di multa con l'accusa di estorsione

Turni massacranti senza la giusta retribuzione e la minaccia di licenziamento. Con l'accusa di estorsione ieri il tribunale di Chieti ha condannato a 6 anni di reclusione ciascuno e a 6mila euro di multa i due gestori di fatto della Appalti srl, impresa operante nel settore dell’edilizia.

Secondo l'accusa i due avrebbero minacciato tre operai costringendoli a turni superiori alla normale giornata lavorativa anche in orario notturno senza pagare gli straordinari per conseguire il maggior risparmio sulle retribuzioni.

Il tribunale di Chieti ha disposto in favore dei tre operai, che si sono costituiti parte civile, una provvisionale di 8mila euro ciascuno.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Torrevecchia, minacce agli operai e turni massacranti: nei guai due imprenditori

ChietiToday è in caricamento