menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Torrevecchia festeggia i 100 anni di Giovanni Graziani

Figli, nipoti, bisnipoti e trisnipote, la comunità e le autorità civili e religiose hanno festeggiato e circondato di affetto il neocentenario Giovanni Graziani, reduce della Seconda Guerra Mondiale

Dopo la signora Gorizia Seccia, che aveva spento le sue prime cento candeline a febbraio, a Torrevecchia c'è un altro centenario. Si tratta di Giovanni Graziani, nato il 3 settembre 1916 durante la Prima Guerra Mondiale, che ha combattuto sui campi di battaglia durante la Seconda.

Al neocentenario, festeggiato con affetto ed ammirazione dalle autorità civili e religiose e da tutta la comunità di Torrevecchia, sono giunti gli auguri del sindaco Katja Baboro e dell'amministrazione comunale, del parroco don Nico Santilli e di numerosissimi compaesani. Tutti insieme, unitamente ai figli, ai nipoti, ai bisnipoti e al trisnipote Leonardo, si sono dapprima ritrovati in chiesa insieme al Signor Giovanni per la Santa Messa, poi lo hanno festeggiato con i ritmi festosi della Banda Città di Torrevecchia e con un momento conviviale.

Alla domanda "Qual è il segreto per vivere cent'anni?" il dignor Giovanni ha risposto con un sincero "Non lo so". Poi, rivolgendosi al sindaco, al parroco e ai numerosissimi compaesani presenti, ha aggiunto: "Io voglio bene al mio paese e gliene vorrò sempre". Infine ha mandato un messaggio significativo: "Nella vita è inutile arrabbiarsi, l'invidia esiste sempre".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento