menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La casula restaurata del Quattrocento trovata alla Torre di San Giovanni torna a Lanciano

Il tessuto in seta e oro è databile agli inizi del XIV secolo, con ricami policromi del primo Quattrocento. Se ne parla domani, alle 9, al palazzo arcivescovile

Tornerà al museo diocesano di Lanciano domani (martedì 25 ottobre) la casula trovata due anni fa nella Torre di San Giovanni, a Lancianovecchia, restaurata all'Aquila ed esposta a Milano. Per l'occasione a partire dalle ore 9 si parlerà del recupero del paramento religioso e della sua storia nel palazzo Arcivescovile; aprirà gli interventi l'arcivescovo di Lanciano e Ortona Emidio Cipollone. 

Il ritrovamento risale al 2014, quando durante i lavori di consolidamento della torre, in un'intercapedine, tra la polvere, emersero i resti di un tessuto colorato. L'allora soprintendente per i beni storici artistici ed etnoantropologici dell'Abruzzo, Lucia Arbace, propose a Banca Intesa un intervento conservativo nell'ambito del Progetto Restituzioni. 

Partì così il recupero dell’importante casula affidato ad una professionista del tessile, Tiziana Benzi di Piacenza, mentre Giovanni Villano, grande esperto di paramenti sacri antichi, arricchiva con le sue ricerche la conoscenza del tessuto in seta e oro databile agli inizi del XIV secolo con ricami policromi del primo Quattrocento.

Solo a fine restauro il raro manufatto è stata esposto, questa estate, a Milano nella mostra La bellezza ritrovata. Caravaggio, Rubens, Perugino, Lotto e altri 140 capolavori restaurati allestita alle Gallerie di Piazza Scala, assieme ad altri  capolavori abruzzesi   recuperati con i finanziamenti di Banca Intesa (la Madonna di Castelli, scultura lignea del XII secolo e una Croce d'argento del Seicento, appartenente alle raccolte del Castello di Celano). Un successo decretato dagli oltre 80.000 visitatori.

A chiusura della mostra di Milano, ed ospitata momentaneamente nelle sale del Munda a L’Aquila, la casula ora è tornata finalmente a Lanciano in esposizione  permanente nel Museo Diocesano, in  apposita vetrina realizzata e  donata da Banca Intesa.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento