menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Thales, una settimana di occupazione e il sindaco scrive al premier Renzi

Di Primio chiede che al prossimo tavolo ministeriale, in programma per l'11 aprile, partecipi un rappresentante del Governo

Compie oggi (martedì 29 marzo) una settimana l’occupazione della Thales, dove questa mattina si è tenuto il direttivo provinciale della Fiom Cgil. E dopo che i lavoratori hanno trascorso in fabbrica anche la Pasqua e il lunedì dell’Angelo, oggi il sindaco Umberto Di Primio ha scritto al premier Matteo Renzi, che già aveva incontrato le rappresentanze sindacali in occasione della visita alla Walter Tosto poco più di un mese fa. 

Nella lettera, il primo cittadino ripercorre la storia della Thales teatina, “qualificata presenza industriale” e parla dello “smantellamento della sede teatina dell’azienda, il cui management, conseguentemente il potere decisionale, è stato trasferito presso la struttura di Sesto Fiorentino”. 

Di Primio ricorda il consiglio straordinario dello scorso 28 agosto, a cui parteciparono i lavoratori e il vice presidente della Regione Giovanni Lolli. “A distanza di sette mesi, però - si legge nella lettera - quell’impegno e quell’attenzione per il territorio messi in campo da noi tutti, sembrano non essere sufficienti. Anche il tavolo aperto presso il  ministero dello Sviluppo Economico a Roma, non ha prodotto i risultati sperati. Le scelte che la proprietà della Thales continua a portar avanti, non hanno tenuto conto delle istanze provenienti dai diversi attori della nostra comunità regionale”.

Ecco perché il sindaco si rivolge a Renzi: “Le chiedo, nei modi e nelle sedi che riterrà opportuni, di intraprendere tutte le iniziative necessarie perché la Thales Italia continui a produrre a Chieti, preservando i livelli occupazionali che sino ad oggi ha garantito. Un primo importante segnale potrebbe darLo facendo intervenire un autorevole esponente del Governo al Mise ove le parti sono convocate per il prossimo 11 aprile. Il Suo impegno preso innanzi i rappresentanti dei lavoratori e le istituzioni locali in occasione della ricordata Sua visita a Chieti e la indubbia strategicità dell’attività svolte nel sito teatino, sono certo potranno portare positive novità”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus: in Abruzzo 502 nuovi positivi e 10 decessi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento