menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Uno dei traguardi raggiunti dal comitato

Uno dei traguardi raggiunti dal comitato

Il Comitato cittadino compie 3 anni, ma rimanda la festa per rispetto delle vittime del maltempo

Il 7 febbraio 2014 80 tra associazioni, club services e organizzazioni di categoria stringevano una grande alleanza finalizzata ad affrontare, individuando possibili soluzioni, la problematica situazione che investiva e tuttora investe le strutture e la vita culturale della città

Compie tre anni domani (martedì 7 febbraio) il Comitato cittadino per la salvaguardia e il rilancio di Chieti. Nel pomeriggio del 7 febbraio 2014, nella sala consiliare della Provincia si tenne un’affollata assemblea che ne decretò la nascita. 

Ottanta tra associazioni, club services e organizzazioni di categoria stringevano una grande alleanza finalizzata ad affrontare, individuando possibili soluzioni, la problematica situazione che investiva e tuttora investe le strutture e la vita culturale della città. In poco più di un mese vennero raccolte 8.050 firme in calce a una petizione che proponeva, come prioritari, il trasferimento della Biblioteca provinciale presso l’ex Ospedale militare, alla Villa comunale, la messa in sicurezza del sito della ex De Meis crollata (a quella data) nove anni prima e l’individuazione di una sede decorosa per la Biblioteca comunale, allo Scalo.

“Era - ricorda il portavoce del Comitato, Gianpiero Perrotti - l’avvio di un percorso virtuoso che, con il coinvolgimento sinergico di rappresentanti delle istituzioni e delle amministrazioni locali e nazionali, avrebbe portato a programmare la realizzazione della “Cittadella della Cultura” nella ex Caserma Bucciante e del “Polo amministrativo” nella ex Caserma Berardi. Quello che all’inizio a molti apparve essere solo un sogno, oggi, a distanza di tre anni, pur se con i cronici ritardi italici, inizia a trasformarsi in realtà”. 

A giorni dall’Agenzia del Demanio verrà bandita la gara d’appalto per l’individuazione della ditta che, dall’inizio della primavera, sarà chiamata a realizzare il nuovo Archivio di Stato, con annesso Archivio storico comunale, all’interno del sito della futura Cittadella della Cultura.  Sempre l’Agenzia del Demanio, quasi in contemporanea, bandirà analoghe tre gare per i diversi cantieri del Polo amministrativo che ospiterà anche la nuova sede del liceo Scientifico Masci.

Dovrebbe essere imminenti anche le gare per le progettazioni definitive ed esecutive della nuova Biblioteca De Meis e del Polo universitario, strutture per le quali sono stati stanziati, rispettivamente, 5 milioni 450 mila euro dalla Regione e 10 milioni 200 mila euro dall’ateneo d’Annunzio. Nel frattempo proseguono i lavori di messa in sicurezza e di recupero urbanistico della ex De Meis, in piazza Templi Romani. 

Il Comitato ha scelto però di non organizzare alcuna iniziativa per celebrare questo traguardo: ogni manifestazione è stata rinviata al mese di marzo, in data da definire. “La decisione - spiega Perrotti - deriva dalla consapevolezza che non è questo il momento per celebrare quella che è stata ed è una bella pagina di vita cittadina. Stiamo tutti vivendo, infatti, i giorni del lutto e del dolore, della pietà per le vittime dirette e indirette dei tragici eventi che hanno, sino a pochi giorni or sono, messo in ginocchio il centro Italia, l’Abruzzo, Chieti e la sua provincia; vittime alle quali va il memore, commosso pensiero del Comitato. Solo nelle prossime settimane, fatta la conta dei danni e superata la fase più acuta dell’emergenza, con maggiore serenità sarà possibile riavviare il discorso su progetti e iniziative finalizzati ad assicurare un futuro migliore alla nostra Chieti”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento