menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Terremoto nel Centro italia, scuole e università chiuse a Chieti e in provincia

I sindaci stanno firmando uno dopo l'altro le ordinanze urgenti per consentire ai tecnici tutte le verifiche del caso. Niente lezioni a Lanciano, Ortona, Francavilla, nel capoluogo e in varie località della provincia. Attività sospese all'università d'Annunzio

Scuole chiuse anche in provincia di Chieti nella giornata di domani (giovedì 27 ottobre) per verifiche sulla sicurezza delle strutture dopo le forti scosse di terremoto che hanno colpito la provincia di Macerata, ma avvertite distintamente anche a Chieti. 

Nel capoluogo di provincia, il sindaco ha firmato l'ordinanza di chiusura di tutte le scuole, comprese quelle di competenza provinciale, dalla materna alle superiori. Contrariamente a quanto annunciato in precedenza, tutte le attività saranno sospese anche all'università d'Annunzio, dove verranno rinviati lezioni, esami e tesi. Le strutture, però, resteranno aperte. 

A Francavilla al Mare, il sindaco Antonio Luciani ha disposto la chiusura degli istituti di ogni ordine e grado. "Non dovrebbero esserci problemi - fa sapere su Facebook - ma siamo prudenti".  

Anche i sindaci di Lanciano, Mario Pupillo, e Ortona, Vincenzo D'Ottavio, hanno firmato un'ordinanza urgente per la chiusura totale delle scuole di ogni ordine e grado, ossia sia per gli studenti che per il personale docente e non docente. 

Dopo le verifiche del caso, effettuate nella serata di oggi (mercoledì 26 ottobre), saranno regolarmente aperte domani le scuole di Ripa Teatina e Torrevecchia.

Ai Comuni che hanno deciso di tenere chiuse le scuole domani si aggiungono Altino, Ari, ArielliAtessaBucchianico, Canosa Sannita, Casacanditella, Casalanguida, Casalbordino, Casalincontrada, Castel Frentano, Castiglione Messer Marino, Celenza sul Trigno, Crecchio, Cupello, Fresagrandinaria, Frisa, Fossacesia, Furci, Gessopalena, Guardiagrele, Lentella, Miglianico, Montazzoli, Monteodorisio, Mozzagrogna, Paglieta, Palmoli, Pollutri, Rapino, Rocca San Giovanni, Roccascalegna, Roccaspinalveti, San Giovanni Teatino, San Salvo, Santa Maria Imbaro, San Vito Chietino, Scerni, Tollo, Torino di Sangro, Torrebruna, Treglio, Vacri, Vasto, Villalfonsina, Villamagna.

(ELENCO IN AGGIORNAMENTO)

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

È morto il notaio Giuseppe Tragnone: aveva 70 anni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento