menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La Terna vuole espropriare i terreni dell'onorevole Del Grosso (M5S): il presidio

L'onorevole Daniele Del Grosso destinatario del decreto di occupazione d'urgenza per eseguire il pilone dell'elettrodotto Villanova-Gissi, ricadente sulla sua proprietà. Martedì 11 novembre il presidio a Villareia di Cepagatti

Presidio del Movimento 5 Stelle questa mattina dalle 10 nei terreni che Terna vuole espropriare a Cepagatti per la realizzazione di un pilone dell'elettrodotto Villanova-Gissi. Il terreno, ironia della sorte, appartiene al deputato del M5S Daniele Del Grosso “al quale Terna ha fatto un'offerta molto alta pensando di poter 'comprare' il suo assenso" rivelano dal Movimento in una nota. Insieme a Del Grosso ci saranno i parlamentari abruzzesi, altri parlamentari da Roma, i portavoce regionali e comunali, attivisti del M5S e dei comitati contrari all'elettrodotto.
 

Il perito Antonio Di Pasquale sottolinea come i decreti di occupazione d'urgenza siano dei “veri e propri falsi in atto pubblico” ricordando quanto accaduto nei comuni frentani.  “A Paglieta – spiega - , da atti di indagine delle Polizia Giudiziaria della Procura della Repubblica di Lanciano, è stato accertato che l’avviso in questione non si è mai potuto leggere perché corrotto quindi, senza ombra di dubbio, gli abitanti di Paglieta, che si sarebbero dovuti avvisare affinché gli stessi potessero esercitare i loro diritti facendo osservazioni e/o memorie, non sono stati avvisati dell’avvio del procedimento per il quale oggi Terna Rete Italia S.p.A. vorrebbe eseguire l’occupazione d’urgenza anche del terreno dell’onorevole Daniele Del Grosso”.

Una protesta analoga c'è stata una settimana fa ad Atessa.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento