Cronaca

Tentano di svaligiare una villa a Chieti mentre il proprietario è a cena fuori: tre arresti

Chiavi di casa e carta di circolazione erano state precedentemente portate via dall'auto del padrone di casa, nel parcheggio di un ristorante teatino

Sono stati sorpresi in tarda serata nei pressi di un villino isolato nella periferia teatina i tre ventenni arrestati con le accuse di furto aggravato continuato e tentato furto aggravato in abitazione, in concorso, dai carabinieri della compagnia di Chieti.

Una pattuglia della sezione Radiomobile ha notato il trio pericoloso, composto da un ventunenne e da due ventottenni di origini sinti, provenienti da fuori regione, in atteggiamento inequivocabilmente sospetto. Dall’immediata perquisizione nei confronti dei tre individui sono stati rinvenuti nella loro disponibilità le chiavi di accesso al villino nelle vicinanze e la carta di circolazione dell'autovettura intestata al proprietario dell'immobile, nonché strumenti atti all'effrazione, diversi smartphone e tre orologi Rolex, ritenuti provento di altri episodi di analoga natura, precedentemente perpetrati.

Le immediate indagini hanno permesso di accertare che le chiavi di casa e la carta di circolazione erano state precedentemente asportate, mediante effrazione dell’autovettura, all'interno del parcheggio di un noto ristorante teatino, mentre il proprietario, ignaro di quanto stesse accadendo, era a cena fuori con la famiglia.

A quel punto per i tre sono scattate le manette: su disposizione del pm di turno sono stati ristretti in camera di sicurezza, in attesa dell’udienza di convalida che si terrà nei prossimi giorni.

La refurtiva recuperata è stata sottoposta a sequestro.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tentano di svaligiare una villa a Chieti mentre il proprietario è a cena fuori: tre arresti

ChietiToday è in caricamento