Venerdì, 15 Ottobre 2021
Cronaca San Martino / Viale dell'Unità d'Italia

Tentato furto nella notte alle Poste di San Martino, scassinato il bancomat

Con piede di porco e fiamma ossidrica i malviventi hanno cercato di mettere le mani sulle banconote, ma senza successo. Indaga la polizia

Colpo fallito, nella notte fra mercoledì (27 aprile) e giovedì (28 aprile) nel piccolo ufficio postale di San Martino, in viale Unità d'Italia, poco distante dal confine con San Giovanni Teatino. 

Questa mattina, arrivati al lavoro, i dipendenti delle Poste hanno trovato il bancomat completamente scardinato, anche se fortunatamente i malviventi, persumibilmente più di uno, non sono riusciti a portare via nulla. Segno che il sistema antifurto dello sportello ha funzionato, anche se i danni sono di grossa entità. 

I ladri, infatti, hanno usato un piede di porco e la fiamma ossidrica per cercare di rompere il bancomat, desistendo però prima di riuscire a mettere le mani sulle banconote. Sul colpo fallito indaga la polizia, che già dalla prima mattinata di oggi ha compiuto diversi rilievi intorno all'ufficio postale. 

Secondo una prima ricostruzione nessuno degli inquilini degli appartamenti sopra le Poste avrebbe sentito rumori sospetti. Facile immaginare, quindi, che il colpo sia avvenuto nel cuore della notte, anche per evitare di poter essere notati da qualche automobilista in transito sulla Tiburtina. 

Lo stesso ufficio postale, quasi quattro anni fa, era stato teatro di una tentata rapina, finita con una sparatoria. In piena estate un uomo era entrato verso l'orario di chiusura per la pausa pranzo e, al rifiuto della dipendente di consegnarli i soldi, aveva sparato un colpo altezza uomo, causando il lieve ferimento di una cliente per una scheggia. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tentato furto nella notte alle Poste di San Martino, scassinato il bancomat

ChietiToday è in caricamento