Cronaca Chieti Scalo

Tentata rapina alla Arco spedizioni: 3 anni ai responsabili

A novembre dopo aver legato i dipendenti della ditta in via Turchi e costretto uno di loro a caricare la merce su un tir, la rapina venne interrotta dalla polizia. Fu la moglie di uno dei lavoratori ad allertarla


Tre anni di reclusione e 800 euro di multa ciascuno: è la pena patteggiata dai quattro napoletani accusati di tentata rapina ai danni della ditta Arco Spedizioni a Chieti Scalo.

I quattro apparsi ieri davanti al gup del Tribunale di Chieti Paolo Di Geronimo sono S.R. (49 anni), P.A.V (42), M. P. (53) e A.P. (23).

IL COLPO- La sera del 13 novembre scorso i quattro, assieme a una quinta persona che riuscì a fuggire, si presentarono nel deposito della ditta in via Marino Turchi a volto coperto e armati. Dopo aver legato e chiuso in bagno alcuni dipendenti, costrinsero uno di loro a caricare la merce contenuta nel deposito a bordo del Tir su cui erano arrivati.

Purtroppo per loro la polizia di Chieti, allertata dalla moglie di uno dei dipendenti preoccupata perchè non riusciva a contattare il marito, interruppe il colpo arrestando in flagranza i quattro.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tentata rapina alla Arco spedizioni: 3 anni ai responsabili

ChietiToday è in caricamento