Cronaca Bucchianico

Bucchianico, tenta di uccidere il padre con un fucile fai da te: arrestato

Un 50enne del posto è stato tratto in arresto sabato pomeriggio dopo l'allarme lanciato dal fratello. Armato di un fucile calibro 12 e 26 cartucce, l'uomo era intenzionato ad ammazzare il padre. E' stato trovato dai carabinieri mentre fuggiva per le campagne innevate del paese

“Mio fratello è armato e vuole uccidere papà”: con questa segnalazione, alle 13 di ieri, sabato, un cittadino di Bucchianico ha allarmato i militari del posto che subito si sono messi sulle tracce dell’uomo, coadiuvati da altre pattuglie.

Poco dopo sono riusciti a rintracciare in contrada Colle Sant’Antonio P.N., 50 anni, cittadino del posto già noto alle forze dell’ordine: l'uomo non era molto distante dall’abitazione dei familiari, alla vista della pattuglia è fuggito per le campagne ricoperte di neve cercando di disfarsi, sotto gli occhi dei militari, dello zaino che aveva al seguito e che gli rallentava la corsa. Sentendosi braccato poi, pur di sottrarsi al controllo si è gettato in una scarpata. Ma i militari sono riusciti comunque a raggiungerlo.

Il 50enne, in evidente stato confusionale, è stato trovato in possesso di un fucile calibro 12, da lui stesso costruito artigianalmente e di 26 cartucce calibro 12 contenute dentro lo zaino, più un coltello a serramanico in tasca.

E' stato subito tratto in arresto per detenzione e porto abusivo di arma e condotto nel carcere di Chieti, dove tutt'ora si trova. Subito dopo è stata perquisita anche la sua abitazione al cui interno i militari hanno rinvenuto i macchinari e gli attrezzi usati dall'uomo per costruire l'arma da fuoco.

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bucchianico, tenta di uccidere il padre con un fucile fai da te: arrestato

ChietiToday è in caricamento