I teatini spalano anche a Farindola

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ChietiToday

Mercoledì 25 gennaio un gruppo di spalatori volontari teatini, coordinati dal Censorino Teatino, si sono diretti nelle zone del Gran Sasso colpite dalla tragedia dell'Hotel Rigopiano, nel Comune di Farindola, per mettersi a disposizione del Comune e della Protezione Civile e del Centro Operativo Comunale di Penne per l'emergenza neve.

"L'azione - ha commentato Cristiano Vignali - è stata fatta sia per far sentire la vicinanza e la solidarietà di Chieti al resto dell'Abruzzo in questo difficile momento, e sia per dare uno scacco morale a chi ritiene che in Italia non ci siano più persone in grado di impegnarsi per il benessere della collettività". I volontari presenti a Farindola erano: Cristiano Vignali, Lorenzo Buracchio, Luciano Dell'Osa e Matteo Di Cintio, quest'ultimo di Ortona.

Torna su
ChietiToday è in caricamento