rotate-mobile
Venerdì, 3 Dicembre 2021
Cronaca Francavilla al Mare

La mareggiata salva la tartaruga impigliata nella plastica: liberata e affidati a specialisti

L'esemplare di Caretta caretta è stata presa in cura dagli esperti del Centro studi cetacei onlus. Ora è nel Centro recupero tartarughe marine 'Luigi Cagnolaro' di Pescara

Era rimasta intrappolata in un groviglio di plastica e cordame, ma la mareggiata di ieri è stata provvidenziale per una tartaruga della specie Caretta Caretta, che ieri è stata spinta a riva, sulla spiaggia di Francavilla al Mare, dal mare mosso. Prima l'hanno soccorsa i bagnanti, poi la Guardia costiera, e infine l'esemplare, chiamato Rosetta, è stato affidato agli esperti del Centro studi cetacei onlus. 

 A giudicare dalle lesioni e dallo scadente stato di nutrizione, la tartaruga era intrappolata da parecchio tempo. Dopo i primi soccorsi, gli esperti del Centro studi cetacei onlus l'hanno trasportata al Centro recupero tartarughe marine 'Luigi Cagnolaro' di Pescara, dove i veterinari e gli altri volontari si si stanno prendendo cura di lei, con la speranza che possa presto tornare in mare.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La mareggiata salva la tartaruga impigliata nella plastica: liberata e affidati a specialisti

ChietiToday è in caricamento