Tamponi al Palatricalle, vaccini all’ex asilo Peter Pan

In mattinata il sopralluogo operativo Comune-Asl: il drive-in Palatricalle pronto per la prossima settimana, mentre l’ex asilo i via dei Vestini ospiterà il centro vaccini

Drive-in per i tamponi al Palatricalle e centro vaccini nell’ex asilo Peter Pan di via dei Vestini: è quanto definito da Asl e Comune di Chieti. 

Questa mattina il sopralluogo operativo con il sindaco Ferrara e il manager Schael: come annunciato dalla Asl, nell’area del palazzetto dello sport al Tricalle il drive in dovrebbe aprire nei primi giorni della prossima settimana. Il drive in al Palatricalle era una delle quattro ipotesi proposte dal Comune di Chieti, insieme allo Stadio Angelini, all’asilo Peter Pan e al Villaggio Mediterraneo. 

Oggi la Asl ha stabilito che il palazzetto è la struttura che meglio risponde alle esigenze sia per l’accessibilità  che consente ingresso e uscita separati di chi deve fare il tampone, sia perché gli operatori avranno comunque la copertura degli spalti e, a servizio, anche locali interni dotati di bagni e wifi per tutte le esigenze sia di sicurezza che di operatività anche in condizioni meteo instabili o avverse. 

“Ad oggi – precisa il sindaco di Chieti - la struttura viene utilizzata al minimo, non ospita partite ma solo degli allenamenti più volte a settimana  (pallacanestro e ginnastica) che possono convivere nella massima sicurezza con il drive-in, perché ingressi, ambienti e fruibilità sono nettamente separati. Noi saremo operativi subito con quello che servirà a garantire la messa in funzione del servizio, la Asl dovrà approntare quanto serve di logistico per svolgerlo al meglio, in termini di percorsi e stazionamenti. Il grande parcheggio sarà utilizzato sia per la sosta di attesa, che la creazione di corsie capaci di ottimizzare lo scorrimento delle file per i prelievi”.

Di pari passo si procederà anche alla messa in funzione dei locali dell’ex asilo di via dei Vestini, dove si potranno fare i vaccini anti influenzali. “Abbiamo inoltre manifestato al manager Schael la nostra piena disponibilità anche a cedere gli spazi in comodato d’uso alla Asl perché possano ospitare il Distretto Sanitario a servizio di Chieti Scalo, soluzione che risolve un enorme problema per la città, traducendo in servizi che potrebbero essere operativi in breve tempo, l’inerzia di spazi che ad oggi sono inutilizzati. Il Comune – ha aggiunto Diego Ferrara - provvederà a rendere fruibile la struttura con dei lavori di pulizia e tinteggiatura, al servizio penserà la Asl. L’auspicio, dopo i sopralluoghi di oggi, è che dagli impegni presi si passi subito ai fatti”.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'Abruzzo cambia idea: "Ritorno in zona arancione dal prossimo 4 dicembre"

  • L'Abruzzo non uscirà dalla zona rossa il 4 dicembre: manca solo l'ufficialità

  • Nuove assunzioni alla De Cecco dal 2021: ecco il piano industriale

  • Covid-19: cambia lo scenario in Italia, ma l'Abruzzo resta 'rosso'

  • Abruzzo in zona rossa fino al 10 dicembre in base al decreto ma si prova ad anticipare

  • Esercenti disperati per la perdita del ponte dell’Immacolata: "Abruzzo unica regione rossa: ristori subito"

Torna su
ChietiToday è in caricamento