menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Take me back, il progetto di solidarietà sul web ideato da due teatini

Prima la raccolta di fondi e materiale sul web, poi la ricerca di "corrieri solidali": ecco il crowfunding di beneficenza

Si chiama Take me back la campagna di crowfunding di solidarietà ideata da due ragazzi teatini, Antonio Di Leonardo e Andrea Mariani. Si tratta di un’iniziativa, lanciata ieri (mercoledì 3 agosto), alle ore 12, per raccogliere fondi online a favore di oltre 300 bambini di una scuola thailandese, nella provincia di Chang Rai. 

I due giovani, appassionati di viaggi, hanno ideato un progetto solidale del tutto innovativo, che affonda le radici in un’esperienza personale. A novembre del 2015 Andrea, con la moglie Erika, ha intrapreso un viaggio itinerante in Sri Lanka. Qui, la giovane coppia ha conosciuto una famiglia del posto, che ha offerto loro ospitalità nella propria dimora, in mezzo alla giungla. Dopo qualche mese è Andrea a partire per lo Sri Lanka, per consegnare a quella famiglia le foto dell’esperienza degli amici, suggellando un’amicizia attraverso migliaia di chilometri. Così, i ragazzi ripensano alla propria esperienza e lanciano Take me back, chiamando in rassegna i viaggiatori: “Se hai fatto una promessa a qualcuno all'altro capo del mondo - scrivono sui social - se vuoi inviare uno scatto, un cimelio, oppure semplicemente quattro righe per ringraziare una persona che è stata importante durante un tuo viaggio, Take Me Back fa al caso tuo. Se qualcun altro si troverà a percorrere la tua stessa strada, potrà rispondere alla richiesta e insieme condividerete un'esperienza meravigliosa”.

Ben presto il progetto si amplia con le richieste di beneficenza, ossia la possibilità di dare un sostegno concreto attraverso una vera e propria raccolta fondi per acquistare beni e servizi di prima necessità. Al momento in Thailandia sono già arrivate scarpe, calze, penne, quaderni, matite, righelli, computer e impianto audio per i 300 bambini della scuola già conosciuta dai due amici. 

“Abbiamo deciso di avviare una campagna di crowdfunding per comprare tutto il materiale che occorre – spiegano i giovani teatini -  la raccolta fondi è già attiva e chiunque voglia donare, può farlo solo cliccando un link”.

“Il passo successivo – aggiungono – sarà trovare persone in partenza per la Thailandia, ovvero corrieri solidali, per effettuare le prime consegne. Quindi se  siete in partenza o conoscete qualcuno che ha in programma un viaggio in Thailandia contattateci sulla nostra pagina Facebook” .

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento