Sorpreso a tagliare alberi lungo il fiume Pescara, cittadino deferito

Intervento delle guardie del Wwf: "Il degrado del fiume avanza nel silenzio delle istituzioni. Bisogna aumentare i controlli e vietare nuove cementificazioni: le alluvioni insegnano"

Un cittadino è stato deferito alla Procura di Chieti dopo essere stato sorpreso sulle sponde del fiume Pescara a tagliare, senza autorizzazioni, alberi di proprietà pubblica per ricavarne legname.

Le Guardie volontarie del Wwf che stavano presidiando il lungofiume, hanno potuto anche constatare ancora una volta le difficili condizioni ambientali in cui grava il più grande fiume d’Abruzzo con discariche abusive, pescatori illegali e, appunto, il taglio abusivo di alberi. In un solo giorno sono stati censiti oltre 20 punti in cui erano stati abbattuti per ricavarne legname, "un reato penale", sottolineano dal Wwf

“È grave quando un singolo cittadino abbatta alberi a danno di tutti gli altri - dice Nicoletta Di Francesco, presidente del Wwf Chieti - ancora più grave, e purtroppo accade spesso, quando i tagli sono autorizzati e pianificati da enti pubblici, a volte con motivazioni risibili. Una scelta che denota una gravissima mancanza di cultura contro la quale dovremmo tutti impegnarci a fondo anche scegliendo amministratori in grado di dimostrare un maggiore rispetto verso il patrimonio della collettività e la difesa dell’ambiente. Il fiume è una ricchezza per tutti, non possiamo continuare a trattarlo con sufficienza”.

Una speranza forse c'è ancora, come aggiunge Claudio Allegrino, coordinatore regionale delle Guardie Giurate Volontarie: “Percorrendo la strada che affianca il corso del fiume Pescara si ha ancora oggi la possibilità di godere di paesaggi interessanti ma occorre fare presto, perché tra poco non ci sarà ben poco da ammirare. Non è possibile lasciare la risoluzione di questi problemi unicamente sulle spalle di cittadini: abbiamo denunciato più volte la situazione di illegalità diffusa nella zona del fiume Pescara, ma non abbiamo notizie di interventi di polizia oramai da tanto tempo”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dolore e sgomento per la morte di Ottavio De Fazio, il motociclista caduto durante un'uscita

  • Impiegata positiva al Covid-19, chiude ufficio postale di Francavilla al Mare

  • I benefici del fitwalking, la camminata veloce che fa perdere peso

  • Schianto mortale lungo la Tiburtina: motociclista di Chieti perde la vita

  • Ex carabiniere ucciso con tre colpi di pistola: caccia all'assassino e al complice che l'ha aiutato a fuggire

  • SpaceX sui cieli di Chieti: emozione per il lancio della navicella nello spazio

Torna su
ChietiToday è in caricamento