menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Svuota il libretto di un cliente: ex dipendente delle Poste condannato

L'uomo, che lavorava nell'ufficio postale di Sambuceto, accusato di peculato. Dovrà risarcire anche Poste Italiane, parte civile

Due anni e dieci mesi di reclusione, oltre al pagamento delle spese processuali: è la condanna inflitta dal giudice del tribunale di Chieti a F.C., 42 anni di Lanciano, accusato di aver svuotato il libretto postale di un cliente quando era responsabile commerciale dell'ufficio postale di Sambuceto.

L’uomo, secondo l'accusa, avrebbe utilizzato indebitamente una ''carta libretto'' affidatagli da un cliente dalla quale avrebbe effettuato una serie di prelievi compresi fra i 1500 euro e i 10mila euro dal libretto al portatore di un cliente, usando la postazione degli altri dipendenti dell'ufficio.

Avrebbe così sottratto circa 76 mila euro. I fatti risalgono nel periodo compreso tra il 2014 e il 2015. 

L'accusa aveva chiesto la condanna a cinque anni. L'uomo è stato inoltre condannato a un risarcimento danni di 80mila euro a Poste italiane, costituitasi parte civile.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus: oggi 196 nuovi positivi e 441 guariti in Abruzzo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento