Domenica, 24 Ottobre 2021
Cronaca Vasto

Suicidio al carcere di Vasto: agente penitenziario si spara con la pistola d'ordinanza

Il 50enne si è tolto la vita la notte scorsa nel suo alloggio sparandosi un colpo al cuore. La scoperta è stata fatta dai colleghi questa mattina. L'uomo, originario di Lucera, era separato e padre di tre figli

Un agente della polizia penitenziaria in servizio nella casa circondariale di Vasto, M. M., 50 anni di Lucera (Foggia) si è suicidato la scorsa notte nel suo alloggio all'interno del carcere sparandosi un colpo al cuore con la pistola d'ordinanza.

Questa mattina la tremenda scoperta da parte dei colleghi che, non avendolo visto per il solito caffè, verso le 9.30 si sono recati nella sua stanza e lo hanno trovato disteso nel suo letto con indosso gli abiti civili.

L'agente era separato e padre di tre figli. Per le procedure di legge si è recato in carcere il sostituto procuratore del tribunale di Vasto, Enrica Medori. "Siamo senza parole per un dramma che ci ha colpito nel profondo" l'unico commento del direttore della struttura penitenziaria a Torre Sinello, Carlo Brunetti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Suicidio al carcere di Vasto: agente penitenziario si spara con la pistola d'ordinanza

ChietiToday è in caricamento