Prima la stupra, poi la rapina e cerca di costringerla a prostituirsi: condannato

Un uomo di 29 anni, romeno, è stato condannato a 8 anni e 6 mesi di reclusione dal tribunale di Chieti per i reati di violenza sessuale, lesioni e rapina. I fatti risalgono al dicembre 2016. Condannata anche una 24enne sua connazionale

Il Tribunale di Chieti ha condannato a 8 anni e 6 mesi di reclusione un 29enne romeno per violenza sessuale, lesioni personali e rapina ai danni di una connazionale, che avrebbe anche tentato di costringere poi a prostituirsi. Tentativo compiuto insieme a una 24enne, anche lei romena, per questo condannata a quattro anni di reclusione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Secondo l'accusa, i due avrebbero tentato di costringere la ragazza con le minacce. La giovane, dopo aver subito la violenza ed essere stata rapinata dall'uomo, allerto' i carabinieri di Francavilla al Mare. I fatti risalgono al dicembre 2016.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un male si è portato via il tenente Nicola Di Biase, aveva solo 27 anni

  • Si è spento Giuseppe Sigismondi, titolare della storica tabaccheria lungo corso Marrucino

  • Fibromialgia: finalmente l'Abruzzo definisce le linee guida per diagnosi e trattamento

  • A fuoco chiosco in piazza Garibaldi nella notte

  • Morì all'improvviso durante l'emergenza sanitaria: una messa per ricordare l'autista della Croce Gialla Cocco

  • Speleologi bloccati nella grotta a Roccamorice: trovato morto il terzo, un geologo dello Speleo club di Chieti

Torna su
ChietiToday è in caricamento