menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Gli studenti del "Savoia" restaurano i quadri abbandonati dopo il terremoto

Per il progetto Giovani Protagonisti-Paesaggi Futuri gli studenti hanno recuperato due tele barocche del pittore fiammingo Carl Ruther, ormai in stato di abbandono dopo il terremoto aquilano del 2009

Anche l'Istituto "L. Di Savoia" ha partecipato all'evento finale del Progetto Giovani Protagonisti -Paesaggi Futuri, promosso da Italia Nostra, Opera Onlus e Consorzio Innopolis e Dipartimento della Gioventù per la tutela e valorizzazione del patrimonio artistico- culturale italiano.

Mercoledì scorso al Teatro D'Annunzio a Pescara sono stati allestiti stand espositivi dalle 16 scuole partecipanti provenienti da Chieti, Guardiagrele, Pescara, Roma, Frosinone. Il Progetto Chimica e Arte del Restauro, presentato dalla classi V CH B e III CH B del Savoia, riguarda il restauro di due tele barocche del pittore fiammingo Carl Ruther, ormai in stato di abbandono dopo il terremoto aquilano del 2009.

Sotto la guida della professoressa Angela Rossi e del professor Marco Recinella, gli studenti hanno realizzato in laboratorio i pigmenti inorganici da utilizzare per recuperare le tele ossidate.

Nell'ambito del Progetto è prevista il 21 maggio alle ore 17.00 presso il Museo Barbella di Chieti la presentazione dei due video realizzati dalla classe V CH B su Chieti e Roma Barocca. Seguirà la conferenza su Chieti e la capitale del Barocco a cura della dottoressa Mariapaola Lupo con la partecipazione del Duo Mario Canci e del Maestro Fabio D'Orazio, che eseguiranno musiche del Seicento.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento