menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Studenti aggrediti dopo la serata musicale, quattro feriti

I giovani, tutti fra i 20 e i 26 anni, residenti in provincia di Pescara, sarebbero stati picchiati per cori del Pescara calcio intonati durante una serata a base di tamburelli, organetto e musica folk al campus universitario. Indaga la Digos

La serata a base di pizzica, tamburelli, organetto e musica folk, organizzata per divertimento, è finita a botte ieri sera (lunedì 20 luglio), nei pressi del campus dell’università d’Annunzio. E la causa scatenante, almeno secondo quanto si è accertato finora, potrebbe essere il tifo calcistico.

Alcuni studenti sono stati aggrediti a fine serata, intorno a mezzanotte, da una decina di giovani non ancora identificati. È accaduto in via Pescara, a pochi metri dall’ingresso del campus e della segreteria universitaria.

Secondo la ricostruzione della questura, i giovani sono stati malmenati da una decina di coetanei che li hanno colpiti con calci e pugni. Uno degli aggressori, addirittura, avrebbe usato per picchiare anche un paletto di ferro della segnaletica stradale, trovato sul posto. Nel giro di poco è arrivata la polizia, ma il gruppo di violenti si era già dileguato, messo in fuga dalle grida delle vittime.

Il bilancio della serata è di quattro feriti lievi, tutti studenti fra i 20 e i 26 anni, residenti in provincia di Pescara, fra quanti avevano suonato nel orso della serata. Si sono fatti medicare al pronto soccorso del Santissima Annunziata: sono stati dimessi con lesioni giudicate guaribili fra i 4 e i 7 giorni. Ma resta l’amarezza di coloro che hanno partecipato alla serata di festa, per poi assistere al pestaggio dei loro amici.

Sul brutto episodio indaga la Digos della questura di Chieti. Secondo alcuni testimoni, nel corso della serata i giovani avrebbero intonato anche l’inno del Pescara calcio. E pare che gli aggressori, sempre secondo quanto ricostruito fino ad ora, potrebbero appartenere alla tifoseria neroverde. Particolari che farebbero pensare ad una violenza scatenata dalla rivalità calcistica. Si tratta, comunque, di elementi ancora tutti da verificare, al vaglio degli agenti della Digos.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Amaretti abruzzesi: cosa sono e la ricetta per prepararli

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento