Cronaca Fossacesia

Strage di pulcini durante lo sciopero, titolari di un'azienda avicola a giudizio

Durante uno sciopero dei dipendenti a Fossacesia i pennuti precipitarono a terra dalle incubatrici, morendo anche soffocati dagli altri animali che cadevano. Ne morirono 101.700

La Lega anti vivisezione è stata ammessa come parte civile al processo a Lanciano per la morte di oltre 100mila pulcini avvenuta nel settembre 2010 a Fossacesia nell'azienda avicola San Pietro.

Quel giorno, durante uno sciopero dei dipendenti per rivendicazioni salariali (i lavoratori erano senza stipendio da tre mesi), gli impianti rimasero incustoditi mentre era in corso la schiusa delle uova. I pulcini precipitarono a terra dalle incubatrici, morendo anche soffocati dagli altri animali che cadevano loro addosso. Ne morirono 101.700 per la precisione.

I due titolari dell'azienda sono imputati in concorso per maltrattamento di animali. I veterinari della Asl avevano anche denunciato la proprietà alla Procura della Repubblica di Lanciano per abbandono di animali.

L'udienza è stata aggiornata a giugno 2013.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Strage di pulcini durante lo sciopero, titolari di un'azienda avicola a giudizio

ChietiToday è in caricamento