rotate-mobile
Cronaca

Manto dissestato e erbacce infestanti: il copione si ripete sulle strade provinciali

Il capogruppo provinciale Pd, D'Amico: "Non c'è una chiara programmazione, ormai l'estate è alle porte e con essa l'arrivo dei turisti. Non è bastato il Giro d'Italia a rimettere in sesto le cose"

Le erbacce imperano lungo le strade provinciali con l'arrivo dell'estate. Purtroppo non è bastato il passaggio del Giro d’Italia, lo scorso 10 maggio, a rimettere in sesto davvero le arterie chietine e, come sottolinea il capogruppo provinciale del Pd, Camillo D’Amico, “è una triste routine: con l’estate alle porte le strade provinciali si presentano intasate di erbacce infestanti, rese ancora più rigorose da questa piovosa primavera, particolarmente pericolose poiché riducono notevolmente la visibilità ai mezzi. All’ordinario pericolo derivante dal fondo stradale dissestato si aggiunge quello delle erbacce infestanti. Insomma, il copione si ripete anche quest’anno, che tra l’altro potrebbe essere l’ultimo per la storia ultrasecolare delle province”.

Non ci sarebbe una chiara programmazione dei lavori da parte dell’amministrazione provinciale. “Tutto procede con estrema lentezza – aggiunge D’Amico -  con il chiaro pericolo di favorire tratte stradali siti in comuni amici a discapito di chi è di fede politica avversa. Tutto questo avviene quando ormai è alle porte l’arrivo dell’estate unitamente a quello dei turisti”.    

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Manto dissestato e erbacce infestanti: il copione si ripete sulle strade provinciali

ChietiToday è in caricamento