Cronaca Ortona

Crateri sull'asfalto e vegetazione incolta: le strade di Ortona sono abbandonate al degrado

La denuncia, con un vero e proprio reportage fotografico, arriva da Angelo Di Nardo, capogruppo in conisglio comunale per Fratelli d'Italia, Noi con Salvini, Libertà e Bene Comune per Ortona, che parla di "uno scenario di guerra"

Crateri o toppe sull'asfalto, vegetazione incolta, segnali stradali nascosti, transenne perenni: questa la pericolosissima situazione di molte delle strade comunali di Ortona. La denuncia, con un vero e proprio reportage fotografico, arriva da Angelo Di Nardo, capogruppo in conisglio comunale per Fratelli d'Italia, Noi con Salvini, Libertà e Bene Comune per Ortona, che parla di "uno scenario di guerra". 

E in effetti, come si evince chiaramente dalle foto, in alcune zone la situazione è molto grave, oltre che pericolosa per automobilisti, motciclisti e pedoni: "Le condizioni della viabilità - denuncia Di Nardo - sono drammatiche, tra buche, voragini, frane ed estemporanei quanto inutili rattoppi". 

Il consigliere comunale si appella al sindaco, affinché intervenga per tutte le zone interessate, oltre a contrada Sant'Elena - dove però la strada appartiene al consorzio Val Pescara, e così il Comune non interviene - anche Aquilano, Arielli, Cappellini, Feudo, Peticcio, Riccio, Ripari, Ripari di Giobbe, Tamarete e Villa Grande, in condizioni di abbandono.

"Invito il sindaco Leo Castiglione - dice Di Nardo - a fronte di questa vera e propria emergenza, ad avviare immediatamente un ampio e capillare programma di interventi, a carattere strutturale, per risolvere in maniera efficace e definitiva le criticità documentate. Al tempo stesso, il sindaco si faccia promotore, con la necessaria determinazione, presso enti superiori e consorzi, affinché sia garantita la necessaria manutenzione anche alle strade del territorio che non ricadono sotto la diretta competenza del nostro Comune".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Crateri sull'asfalto e vegetazione incolta: le strade di Ortona sono abbandonate al degrado

ChietiToday è in caricamento