Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca

Gli abruzzesi percorrono sempre meno km, ma Chieti si conferma la provincia più "nottambula"

Sono questi alcuni dei dati emersi dall’osservatorio Unipolsai sulle abitudini di guida in Abruzzo, in seguito all’analisi dei dati delle scatole nere installate sulle automobili

Scendono i chilometri percorsi in auto dagli abruzzesi, ma Chieti si conferma la provincia più “nottambula” alla guida: il 4,56% dei km complessivi risultano tra la mezzanotte e le sei del mattino. Sono questi alcuni dei dati emersi dall’osservatorio Unipolsai sulle abitudini di guida in Abruzzo, in seguito all’analisi dei dati delle scatole nere installate sulle automobili.

I dati si riferiscono al 2015, anno in cui gli abruzzesi hanno percorso 12.877 km, 812 in meno rispetto al 2014, superando la media nazionale che si attesta sui 12.321.  Nel dettaglio, si registra qualche variazione rispetto all’anno passato. Sul fronte dei km medi percorsi, se ne registrano 800 in meno rispetto al 2014 e allo stesso tempo è diminuita la frequenza di utilizzo delle quattro ruote, da 291 a 287 giorni l’anno. La tratta media quotidiana cala da 47 a 45 km al giorno. 

Sale, tuttavia il tempo medio trascorso in automobile: se nel 2014 gli abruzzesi trascorrevano alla guida 1 ora e 27 minuti, quest’anno la media registrata è di 2 minuti in più, che salgono a 10 se si paragonano i dati attuali con quelli relativi al 2013. La velocità media è di 30,2 chilometri orari. 

Considerando il chilometraggio medio in auto, il primato va alla provincia dell’Aquila, con 13.161 chilometri; segue Teramo (12.937), mentre Chieti è terza (12.882). Ultimo posto a Pescara, con 12.622 chilometri.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gli abruzzesi percorrono sempre meno km, ma Chieti si conferma la provincia più "nottambula"

ChietiToday è in caricamento