menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Statua di Padre Pio, Di Primio: "Mai detto di non volerla"

Il sindaco replica al professor Finarelli che avrebbe voluto posizionare la statua del Santo in piazza San Giustino. Gli uffici stanno lavorando per individuare la collocazione migliore

Con una nota stampa il sindaco Di Primio ha fatto sapere di volere accettare la statua di Padre Pio donata dal professor Gianmichele Finarelli e che gli uffici stanno lavorando per individuare la migliore collocazione della stessa, che non potrà però essere piazza San Giustino, come richiesto in precedenza. 

“Mi dispiace che una persona così disponibile ed intraprendente quale è il professor Finarelli abbia generato una polemica così antipatica quanto inutile rispetto alla richiesta da lui avanzata di posizionare una statua di Padre Pio in città. Nessuno ha mai detto di non volere la statua, men che meno io che non ho mai ricevuto direttamente dal professore tale richiesta – ha dichiarato il sindaco - E’ vero, invece, che a fronte della sua offerta ho attivato i miei uffici per individuare la migliore collocazione della statua, considerato che il posizionamento della stessa, oltre a valutazioni di carattere estetico, necessita di avere autorizzazioni urbanistiche e nulla osta da parte della Soprintendenza ove posta all’interno del centro storico”. 

Nel rammentare il rispetto delle leggi e delle regole vigenti, Di Primio fa anche presente che in città sono già esposte al culto popolare alcune statue di Padre Pio. “Pertanto conclude la nota - molto volentieri cercheremo una idonea collocazione anche per quella che ci viene offerta dal club presieduto da Gian Michele Finarelli ma, sono certo, che anche Padre Pio vorrebbe non essere collocato in un posto inidoneo passibile di denunce e ricorsi”.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento