menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ritardi nel passaggio alla Regione, Provincia in stato di agitazione

La protesta è stata indetta da Cgil Fp, Cisl Fp e Uil Fp, che chiedono al prefetto di convocare le parti dopo la mancata attuazione dell'accordo siglato a settembre

Stato di agitazione del personale della Provincia, a causa dei ritardi nell'attuazione della legge regionale per il riordino delle funzioni amministrative dell'ente. La protesta è stata indetta da Cgil Fp, Cisl Fp e Uil Fp. Nonostante gli accordi fimati il 5 settembre, che prevedevano il transito delle funzioni e del personale a partire dal 1° ottobre, al momento la situazione è immobile. 

"La giunta regionale - spiegano i sindacati - non ha ancora emanato gli atti formali di recepimento dell'intesa raggiunta in sede di Osservatorio regionale e sottoscritta il 5 settembre 2016 tra Regione e singole Province abruzzesi. L'intesa era accompagnata da un dettagliato elenco nominativo di personale, comprensivo di una quota pari al 15%. Inoltre, il ritardo accumulato crea danno ai singoli lavoratori, in  sospeso tra due enti, e blocca la fase successiva prevista dal dipartimento nazionale Funzione Pubblica, impedendo anche la mobilità nei confronti dei comuni iscritti in piattaforma nazionale". 

I sindacati chiedono al prefetto di convocare le parti per chiarire la situazione.    

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento