Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Cronaca Guardiagrele

Staminali, il giudice deciderà a giorni sulla piccola Noemi

I genitori della bimba di Guardiagrele affetta da atrofia muscolare spinale (Sma) hanno presentato un'istanza d'urgenza (ex art. 700) al giudice del lavoro dell'Aquila, Annamaria Tracanna, che tra cinque giorni deciderà

Tra qualche giorno la piccola Noemi Sciarretta saprà se potrà essere sottoposta alle cure con il metodo Stamina a Brescia, ove sono in cura 34 pazienti e c'è una lunga lista d'attesa.

I genitori della bimba di Guardiagrele affetta da atrofia muscolare spinale (Sma) hanno presentato un'istanza d'urgenza (ex art. 700) al giudice del lavoro dell'Aquila, Annamaria Tracanna, che tra cinque giorni deciderà. Ieri il legale della famiglia Sciarretta, l'avvocato Michela Di Iorio, ha depositato una voluminosa documentazione medico-scientifica "che attestano come dal metodo Stamina si possano trarre dei benefici tangibili. che risultano anche da diverse cartelle cliniche allegate allo stesso fascicolo, dalle quali emerge che diversi bambini hanno avuto un percorso positivo, un miglioramento tangibile, grazie alle staminali".

Mercoledì mattina a L'Aquila ci sarà un incontro tecnico fra Davide Vannoni, presidente di Stamina Foundation e i direttori generali delle Asl abruzzesi,

Lo scorso 6 novembre il Papa, prima dell'udienza generale in piazza San Pietro, aveva incontrato a Santa Marta la piccola Noemi e i suoi giovani genitori prima di raccontare ai fedeli il suo incontro e pregare per la bimba di 18 mesi.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Staminali, il giudice deciderà a giorni sulla piccola Noemi

ChietiToday è in caricamento