rotate-mobile
Lunedì, 17 Gennaio 2022
Cronaca Guardiagrele

Stamina: giudice ordina le infusioni alla piccola Noemi

Sarà la biologa Erica Molino, di "Stamina Foundation", capo dell'equipe incaricata di provvedere alle infusioni per la bimba di Guardiagrele affetta da Sma1

Il Tribunale dell'Aquila ha ordinato le infusioni di staminali su Noemi, la bimba di 2 anni di Guardiagrele affetta da Sma1 e le cui condizioni erano peggiorate negli ultimi mesi.

Sarà la biologa Erica Molino, di "Stamina Foundation", capo dell'equipe incaricata di provvedere alle infusioni presso gli Spedali Civili di Brescia

L'ordinanza del tribunale aquilano ha stabilito che le infusioni dovranno essere eseguite a partire dal 25 luglio nell'ospedale bresciano. Il provvedimento autorizza anche la Molino a nominare i membri dell'equipe che dovrà eseguire le infusioni sulla piccola Noemi.

Noemi, due anni compiuti a fine maggio, è affetta da Sma1, Atrofia muscolare spinale, malattia genetica che progressivamente atrofizza i muscoli, riducendo la cassa toracica e impedendo ai polmoni di espandersi e quindi di respirare. Il 6 novembre scorso, insieme alla famiglia, fu ricevuta in Vaticano da Papa Francesco che poi invitò i fedeli in piazza San Pietro a pregare per lei.

Per Noemi è nata l'Associazione progetto Noemi Onlus (progettonoemi.com). Il padre Andrea si batte per ottenere per lei le cure compassionevoli possibili con l'accesso al metodo Stamina.
 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stamina: giudice ordina le infusioni alla piccola Noemi

ChietiToday è in caricamento