menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Messaggi osceni sui social, tollese arrestato e ricoverato in casa di cura

Il giovane era stato già sottoposto al divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalle vittime e al divieto di comunicare con loro. Aveva perseguitato due donne con telefonate, sms e messaggi osceni, pubblicati sui social network

I carabinieri della stazione di Tollo hanno arrestato per stalking un 26enne del posto e dato esecuzione alla misura cautelare del ricovero in un luogo di cura. Il giovane è stato ritenuto responsabile di numerosi atti persecutori nei confronti di due donne del luogo attraverso telefonate, sms e messaggi, anche osceni, pubblicati sui social network.

Per tale motivo era stato già sottoposto al divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalle vittime e al divieto di comunicare con loro. Nonostante questo, negli ultimi mesi aveva continuato a compiere atti persecutori dello stesso tenore.

Da qui le nuove denunce e una perizia psichiatrica che ha riconosciuto la ridotta capacità di intendere e di volere. Ieri mattina il 26enne, su richiesta del gip del tribunale di Chieti,  è stato prelevato in stato di arresto dai militari dell’Arma e, con l’ausilio di personale medico specializzato, condotto in una struttura psichiatrica pubblica della provincia di Chieti.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Scende l'Rt e Marsilio è fiducioso: "L'Abruzzo non sarà tutto rosso"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento