"Se ti becco con l'amante ti prendo a martellate": marito ossessionato dalla gelosia finisce in carcere

Le investigazioni hanno ricostruito cinque anni di maltrattamenti. L'uomo, 49 anni, è stato arrestato a Lanciano

Cinque anni di vessazionti, minacce, gelosie. Con le accuse di maltrattamenti in famiglia e stalking un uomo di 49 anni è finito in carcere a Lanciano. La polizia ha accertato atti persecutori nei confronti della moglie andati avanti dal 2011 fino a luglio del 2016. Le indagini sono state coordinate dal pm Rosaria Vecchi.

L'uomo, ossessionato dalla gelosia per presunti tradimenti, avrebbe maltrattato per anni la moglie sottoponendola a continue vessazioni fisiche e psicologiche e, in alcuni casi, aggredendola. Alla donna aveva annunciato che nel cofano dell'auto portava un martello che era pronto ad usare contro di lei qualora l'avesse scoperta insieme al presunto amante.

L'interrogatorio di garanzia è fissato a domani mattina.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • C'è crisi ma non si trovano i lavoratori da assumere: a Chieti e provincia mancano venditori, camerieri e camionisti

  • Morto l'uomo caduto all’interno della scala mobile di Chieti

  • Da Francavilla ad "Avanti un altro", Al Di Berardino conquista Bonolis: "Per me ha già vinto!"

  • Tamponamento a catena sull’Asse Attrezzato: code in direzione Pescara

  • Anffas Chieti in lutto: è morta la presidente Gabriella Casalvieri

  • La nonnina dei record se n'è andata: muore a 105 anni Angela Di Sciascio

Torna su
ChietiToday è in caricamento