Cronaca

Perseguita la ex con minacce e telefonate nonostante il divieto: arrestato

Il provvedimento non è bastato a fermare lo stalking dell'uomo, che ora è rinchiuso nel carcere di Chieti

È finito in manette dopo aver perseguitato a lungo la ex compagna, residente a Lanciano. N.A., 52 anni, residente nella provincia di Chieti, è stato portato nel carcere di Chieti dopo essere stato arrestato dagli agenti del commissariato di Lanciano. 

Quando la relazione tra i due era finita, l'uomo aveva iniziato a rendere impossibile la vita della sua ex con atteggiamenti ossessivi, sfociati in molestie e minacce. La donna ha denunciato ciò che stava passando, così il 52enne ha avuto la misura cautelare del divieto assoluto di comunicare, con qualsiasi mezzo, con la sua ex. 

Tuttavia, questo non è bastato a fermarlo. N.A. ha continuato a perseguitarla con telefonate continue e minacciose. Così, si è ritenuto opportuno aggravare la misura.

Il gip presso il tribunale di Lanciano, Giovanni Nappi, su richiesta del pm Serena Rossi ha disposto la custodia in carcere. 

Ma questo non è l'unico caso di stalking di cui si sono occupati gli agenti frentani negli ultimi mesi. Durante il periodo del lockdown, infatti, nel territorio frentano c'è stata una recrudescenza di questo reato, tanto che si sono registrate diverse richieste di aiuto al 113.

Il commissariato ha acquisito diverse segnalazioni di "Codice rosso" tramesse alla procura della Repubblica. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Perseguita la ex con minacce e telefonate nonostante il divieto: arrestato

ChietiToday è in caricamento