menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Colpisce in più occasioni con calci e pugni l'ex compagna, nei guai un 40 enne di Chieti recidivo

Per questa ragione ieri, giovedì 13 agosto, gli agenti della Squadra Mobile di Chieti hanno eseguito l'ordinanza di misura coercitiva che dispone il divieto di avvicinamento a carico di Z.M., 40enne teatino

Ha ripetutamente colpito, in più occasioni, con calci e pugni l'ex compagna dopo che lei aveva deciso di interrompere la loro relazione.
Per questa ragione ieri, giovedì 13 agosto, gli agenti della Squadra Mobile di Chieti hanno eseguito l'ordinanza di misura coercitiva che dispone il divieto di avvicinamento a carico di Z.M., 40enne teatino. 

A emettere la misura coercitiva è stato il Gip del tribunale Gianluca Falco su richiesta del pm Ponziani al termine delle indagini. 

Indagini partite dalla querela presentata da una giovane donna che aveva intrattenuto una relazione di 3 anni con il 40enne. L'attività svolta dalla polizia ha permesso di scoprire come già dal 2018, in almeno 2 occasioni distinte, la donna era stata picchiata e percossa, ma pur dovendo ricorrere alle cure ospedaliere non aveva riferito che fosse stato il compagno. Ma dopo la decisione di chiudere il rapporto (già molto conflittuale), alla fine del 2019, la vittima è stata nuovamente colpita, strattonata, buttata a terra e nuovamente colpita con calci e pugni con lesioni conseguenti pari a 30 giorni di prognosi. Visti questi episodi di violenza con maltrattamenti e umiliazioni e altri riportati nell'atto di querela si è arrivati all'emissione del divieto di avvicinamento a 300 metri dalla donna nonché il divieto di comunicare con la stessa con qualsiasi mezzo. 

L'uomo, già nel 2016, era stato destinatario del provvedimento di ammonimento per stalking emesso dal questore di Chieti per fatti commessi nei confronti di un'altra donna. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

È scomparso a 30 anni l'imprenditore della movida Ivan Vaccaro

Attualità

“Mio padre chiamato per il vaccino un mese dopo il decesso”

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento