Cronaca

Molestava la ex e inviava agli amici le sue foto a petto nudo: stalker condannato

L'uomo, 53 anni, deve scontare un anno e 4 mesi di reclusione e pagare 5mila euro di risarcimento danni alla donna perseguitata

Ha perseguitato, molestato e minacciato a lungo la sua ex compagna, fino a provocarle un perdurante e grave stato di ansia e paura. Per questo, un uomo di 53 anni è stato riconosciuto colpevole di stalking e condannato, con il rito abbreviato, a un anno e 4 mesi di reclusione e a 5mila euro di risarcimento danni, dal gup del tribunale di Chieti Luca De Ninis.

Per l'accusa di tentata violenza privata, invece, è stato assolto. Il pm Giancalro Ciani aveva chiesto 2 anni e 6 mesi.

Secondo l'accusa, la donna avrebbe ricevuto una lettera contenente parole offensive e minacce di morte rivolte anche alla figlia minorenne. Nella busta erano state inserite sia una foto della ragazzina che una raffigurante proiettili.

Inoltre lo stalker, usando false identità su Facebook, contattò alcuni conoscenti della ex compagna inviando loro una foto che la ritraeva a torso nudo. L'immagine fu poi inviata anche nell'ufficio della ditta in cui la donna lavorava.

Sempre utilizzando una falsa identità, inoltre, l'uomo l'avrebbe tempestata di espressioni di disprezzo e ingiuriose sia attraverso Facebook che attraverso messaggi telefonici, minacciandola di raggiungerla per attenderla in strada.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Molestava la ex e inviava agli amici le sue foto a petto nudo: stalker condannato

ChietiToday è in caricamento